Isola di Kos Museo Archeologico

Il museo Archeologico di Kos è stato fondato durante l'occupazione italiana nel 1935. L'edificio, che è patrimonio artistico, è suggestivo e dalla maggior parte delle persone viene definito come esempio dello stile architettonico lasciato dal dominio italiano che si può notare in molti edifici nelle isole del Dodecanneso.

Secondo altri invece è un esempio dell'architettura monumentale dell'epoca fascista. Nel Museo potrete ammirare una ricca collezione di reperti archeologici rinvenuti sull'isola e che ricoprono un grande periodo storico, dall'antichità fino all'epoca postromana.

Un terremoto catastrofico avvenuto nel 1933 ha offerto la possibilità agli archeologi italiani di effettuare vasti scavi, e agli ingegneri di progettare da capo la città di Kos dal punto di vista urbanistico, cosa che ha messo in risalto molti elementi dell'antichità. Al pianoterra e nell'entrata del museo archeologico sono esposte le più importanti opere di scultura, così come i mosaici. Il Palazzo dei Cavalieri di Rodi è quasi una filiale del museo archeologico dell'isola di Kos, visto che durante la conquista dell'isola trasportarono da Kos a Rodi moltissimi mosaici proprio per addobbare il palazzo, contribuendo così alla loro conservazione.

Museo Archeologico dell'isola di Kos- Piazza della Libertà- CAP 85300, isola di Kos-Dodecanneso.

ISOLA DI KOS MUSEO ARCHEOLOGICO

Home | Isola di Kos Informazioni | Isola di Kos Elenco dettagliato | Isola di Kos Fotografie | kos liks | Contatti